Telefono (dopo le 18.00)
350 5436460
Photo credit Chris Dodson (Hi Chris, nice shot!)

Photo credit Chris Dodson (Hi Chris, nice shot!)

Nidovè?™ – nido in famiglia è in buona compagnia in Veneto. L’ho riscoperto nei dettagli sabato 18 febbraio partecipando all’evento “Yes! Relazioni positive con le famiglie e il territorio” presso il Vicenza Convention Centre alla Fiera di Vicenza (molto spazioso e fruibile, per quanto ho potuto valutare in mezza giornata). L’incontro era dedicato alla rete regionale veneta dei nidi in famiglia.

In Veneto siamo appunto in tanti: ben 346 nidi in famiglia autorizzati dalla Regione Veneto secondo il DGR 1502/11. L’incontro è stato organizzato appunto dalla Regione Veneto  in rappresentanza della quale hanno parlato l’Assessore ai Servizi Sociali della Regione Veneto Manuela Lanzarin e la dott.ssa Laura Nardini, responsabile delle Politiche e Servizi per la Famiglia. È stato quindi interessante passare dalla quotidianità del rapporto con bambini e famiglie ad uno sguardo dall’alto alla situazione della nostra regione, così bella, popolata e soprattutto variegata.

Mi piace quindi qui condividere i miei appunti: penso possano essere utili a quelle famiglie che stanno valutando come conciliare famiglia e lavoro, anche in luoghi diversi da Treviso, dove sono attiva con  Nidovè?™ – nido in famiglia.

Il Veneto dispone di 346 nidi in famiglia autorizzati dalla Regione Veneto

I 346 nidi in famiglia autorizzati presenti in regione sono gestiti da 346 collaboratrici educative appositamente formate: quindi c’è una corrispondenza esatta tra nido in famiglia e collaboratrice educativa. E questo è indicativo della capillarità del servizio e anche della sua qualità. Confermo con la mia esperienza quanto ho sentito dai relatori:

il nido in famiglia combina flessibilità e ambiente famigliare che mettono a proprio agio i genitori che si accingono a valutare questo tipo di servizio.

Su la mano chi vorrebbe infatti, per la propria figlia o figlio, non solo uno sguardo amorevole tipico delle brave maestre degli asili nido o delle sezioni Primavera delle Scuole dell’Infanzia, ma anche quella personalizzazione del servizio adatta alle esigenze della propria famiglia?

Ok, ok, vi ho visto: potete abbassare le mani :-).

Questa è proprio la caratteristica dei nidi in famiglia, grazie al limite di 6 bambini per collaboratrice educativa. Tra l’altro, e qui aggiungo una mia osservazione personale, ho l’impressione che a Nidovè?™ – nido in famiglia i bambini si ammalino di rado. Certamente è una osservazione limitata al mio punto di vista particolare. Se  qualche lettore volesse precisare questa mia osservazione potrà farlo aggiungendo il suo commento qui sotto e sarò lieta di aggiungerlo al mio post.

Photo credit Gabriel Pinto

Photo credit Gabriel Pinto

Un nido in famiglia su 4 è situato in Provincia di Treviso

Tornando alle statistiche, è possibile, grazie ad una informazione della Regione Veneto, conoscere anche la ripartizione statistica per provincia dei nidi in famiglia da cui si evince che un nido su quattro è situato in Provincia di Treviso. Ben più fortunate le famiglie della nostra provincia, quindi.

Più della metà dei nidi in famiglia non ha disponibilità immediata

C’è un altro dato molto interessante che traggo dai miei appunti: il 78% dei nidi in famiglia ospita 5 o 6 bambini. Come ho scritto sopra, 6 è il numero massimo che ogni nido in famiglia può ospitare. 4 nidi su 5 quindi praticamente non hanno disponibilità immediata o quasi. Consiglio quindi alle famiglie di non aspettare l’ultimo momento per informarsi sulle liste di attesa ma di farsi avanti per tempo.

I nidi in famiglia sono coordinati da un Organizzatore

Per concludere questa mia piccola guida alla conciliazione famiglia-lavoro in Veneto, desidero citare la figura degli Organizzatori. Nel mio caso, l’Organizzatore è la dott.ssa Ligia Taborda di Paese (TV). Si tratta di una figura molto importante, prevista dal Dgr 1502/11, che funge da supporto ai nidi in famiglia e da collegamento operativo con la Regione Veneto. È anche una garanzia di qualità, perché con la sua esperienza l’Organizzatore supporta il nido in famiglia nel mantenersi in linea con gli standard richiesti dalla Regione Veneto. Ad esempio, con la dott.ssa Ligia Taborda, periodicamente organizziamo incontri formativi per i genitori di Nidovè?™ – nido in famiglia proprio presso Nidovè?™. Così i genitori possono rendersi conto meglio del servizio di cui usufruiscono.

Una idea per aggiornare il pacchetto welfare in azienda

Photo Credit: SSG Adam Mancini

Photo Credit: SSG Adam Mancini

Concludo con una nota sulla conciliazione famiglia-lavoro che prendo dalle mie osservazioni personali: a distanza di alcuni mesi dall’avvio dell’attività di Nidovè?™ – nido in famiglia noto con soddisfazione quanto è importante per i genitori avere un servizio qualificato e personalizzato per le proprie esigenze.

Lancio quindi alle aziende del mio territorio la proposta di includere nel pacchetto welfare anche l’opzione nido in famiglia.

Come abbiamo visto, il servizio è piuttosto capillare e, informando per tempo le proprie dipendenti, è possibile rassicurarle sul fatto che, al momento del rientro al lavoro, la loro bimba o il loro bimbo sarà nel posto giusto.

Mi sembra una idea che concilia – appunto – sia le esigenze delle aziende di riavere le proprie dipendenti serenamente operative in azienda e quello dei genitori di condurre una vita buona nel proprio territorio. Al proposito, segnalo anche questo articolo nel sito dell’Associazione Ninfa.

Aziende, fatevi furbe: proponete il nido in famiglia come pacchetto welfare!

 

 

Categories: Lavoro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *